I giustizialisti e la “riabilitazione” di Craxi

di Carmelo Messina

E’ bastata la ripresa di interesse per alcune personalità politiche della prima repubblica per scatenare gli ultimi fuochi “giustizialisti”, da Davigo a Travaglio, per finire a livello locale ai sostenitori dei 5S.

Il film di Amelio “Hammamet”, aldilà delle diverse opinioni dei critici e degli spettatori, ha creato una mutazione del sentimento collettivo sul piano umano. Fino a poco tempo fa infatti erano tutti ferocemente critici verso Bettino Craxi anche verso la sua dimensione umana. Oggi sul piano umano si discute con più serenità mentre il giudizio politico comincia a dare segni di disponibilità al civile confronto. Perché questa improvvisa svolta? Perché, a parte l’encomiabile lavoro della Fondazione Craxi, la crescente mediocrità della classe dirigente populista e giustizialista del M5S, sta dando il maggiore contributo alla riabilitazione di Craxi. La gente fa i confronti e giudica.

Così capita che costoro (i giustizialisti) tra una elezione trionfatrice (2018) e quella europea (2019) dimezzino i loro voti ratificando il principio che quando cambia il vento tutto può accadere.

Così capita che 500 persone si ritrovino domenica prossima al cimitero di Hammamet solo perché si sentono più libere di dire “ma per carità’ CRAXI era uno statista e Di Maio ministro degli Esteri ci fa arrossire”.

Craxi parla davanti al Senato USA

Bisogna che questi populisti se ne facciano una ragione: i tempi cambiano adottando il metro della “analisi politica” e se i tempi cambiano e la gente apre gli occhi anche i voti si assottigliano allineandosi al peso “politico-culturale” di costoro.

Condividi
Redazione

Direttore responsabile: Giampaolo Sodano - Direttore del Magazine: Eugenio Santoro

Ultimi articoli

Sgominata la nuova Mala del Brenta

Nella notte tra lunedì e martedì i carabinieri hanno arrestato 39 persone accusate di voler…

1 Dicembre 2021

Può il Presidente di un organo di rilievo costituzionale svolgere attività operativa del potere esecutivo dello Stato?

È, oramai, pacifico per gli esperti che studiano le ragioni socioeconomiche e politico-culturali alla base…

1 Dicembre 2021

Piani divergenti ostacolano la risposta nella lotta alla variante Omicron

Piani divergenti ostacolano la risposta nella lotta alla variante. Un ciclo familiare si ripete. Le…

30 Novembre 2021

La variante Omicron è ormai diffusa in mezzo mondo

La variante Omicron è ormai diffusa in mezzo mondo. Gli scienziati sono preoccupati perché «ha…

30 Novembre 2021

“Non te la prendere”. Una frase che fa rabbrividire

“Non te la prendere” ma si può commentare così una molestia? In diretta una donna,…

30 Novembre 2021

La variante Omicron spaventa il mondo

La variante Omicron spaventa il mondo. Il primo contagiato italiano è un dipendente dell’Eni appena…

29 Novembre 2021