Sfogliando il New York Times

La variante obbliga le scuole a fare un passo indietro

La variante obbliga le scuole a fare un passo indietro. Ritornano le classi remote. I cambi in alcuni distretti danno alle famiglie poco tempo per prepararsi. Dopo una vacanza che ha visto il coronavirus crescere rapidamente, un piccolo ma crescente numero di distretti scolastici, fra cui Newark, Atalanta, Milwaukee e Cleveland, sono tornati, almeno temporaneamente. all’insegnamento remoto per più di 450.000 scolari. Ersi. nonostante che alcuni politici, come il nuovo sindaco di New York e il governatore della Florida, abbiano promesso di mantenere aperte le scuole, molti genitori e insegnanti temono che altri distretti torneranno all’insegnamento remoto anche se la trasmissione del covid nelle scuole sia stata molto limitata.

SFOGLIANDO IL NEW YORK TIMES DEL 04/01/2022 (TITOLO+ COMMENTO)

PRIMA PAGINA

– Grande fotografia di un posteggio di autobus scolastici con questa didascalia: Detroit ha chiuso le sue scuole per tre giorni per testare i dipendenti.

– Quando 3 inoculazioni non bastano, qualcuno prova con 4 o 5. Scartando le regole per superare un debole sistema immunitario. Le agenzie pubbliche per la salute (la Food and Drug Administration e il Center for Disease Control and Prevention) hanno la responsabilità di decidere quando dovrebbero essere somministrate dosi addizionali del vaccino, ma alcuni pazienti e i loro dottori pensano che le agenzie agiscano troppo lentamente per proteggere i più vulnerabili. Israele ha già cominciato a distribuire la quarta dose agli ultrasessantenni e ai medici e altri  lavoratori della sanità, diventando il primo paese ad offrire dosi addizionali dopo la terza. 

– L’inchiesta sul 6 gennaio sposta la sua attenzione su un nuovo gruppo. Uno sforzo di aiutare Trump dall’ombra. Subito dopo l’assalto al Campidoglio del 6 gennaio, le autorità federali cominciarono ad investigare due noti gruppi di estrema destra, i Proud Boys e gli Oath Keepers. Adesso stanno cominciando ad investigare un terzo gruppo di estremisti di destra, molto meno conosciuto: il First Amendment Praetorian che, da subito dopo le elezioni, ha cominciato a lavorare nell’ombra per fornire agli attivisti pro-Trump (avvocati, imprenditori, veterani) dati falsi utili a intaccare la pubblica fiducia nelle elezioni. Nessun membro del gruppo è stato per ora arrestato e non è chiaro quanta influenza il gruppo abbia avuto sullo svolgimento dei fatti, ma l’investigazione continua.

– Una città ghiacciata. Foto di gente che gioca con la nese con questa didascalia: Circa 40 centimetri di neve sono caduti a Washington, provocando la chiusura di uffici federali e interruzioni della corrente elettrica.

– Dopo aver spregiato gli standard dell’Unione Europea, l’Ungheria può adesso pagarne il prezzo. Dopo aver per molto tempo fatto finta di niente, i leaders dell’Unione Europea adesso considerano il primo Ministro dell’Ungheria, Viktor Orban, una minaccia al loro modello di democrazia e rispetto dei diritti umani e del ruolo della legge. Orban ha speso l’ultimo decennio costruendo il suo “stato illiberale” (come lui stesso lo chiama) con l’aiuto di generosi finanziamenti da parte dell’Europa. Ma adesso le cose potrebbero cambiare. La Corte di Giustizia Europea sta per emettere una decisione se l’Unione abbia l’autorità o no di concedere i suoi fondi solo ai paesi che rispettano i suoi valori di base. Così facendo, potrà negare ogni finanziamento a un paese come l’Ungheria che certamente quei valori di base  non li rispetta.

– Kathy Hochul, Governatore di New York, proporrà che in futuro il Governatore di New York sia limitato a due mandati. Sarebbe un segnale di rottura con l’epoca di Cuomo. La proposta, che richiede una modifica della costituzione dello stato, sarebbe limitata solo ai funzionari eletti da tutto lo stato, fra  cui il vice-governatore, e limiterebbe il potere dei governatori che nel passato hanno servito anche per 14 anni. 

PAGINE INTERNE

– Tornando all’agenda dei Biden. L’ambiziosa proposta del Presidente per la politica domestica è in sospeso nell’equilibrio del Senato, ma non ci si aspetta alcuna azione prima dell’anniversario del 6 gennaio.

– Cercando di rimuovere lo stigma del terrore. Sei anni dopo che una cellula terroristica ha attaccato Parigi, il quartiere di Molenbeek cerca di reinventare se stesso.

– Pressioni finanziarie in Tunisia. Quando Kais Saied è salito al potere in luglio, ha promesso di salvare l’economia in costante caduta. I Tunisini stanno ancora aspettando. 

– Riconsiderando il virus. Alcuni impresari stanno cambiando la loro , mentre altri politica di esigere la terza dose, mentre altri danno la precedenza ai test.

– I lupi fantasmi del Texas. Qualche canide dell’isola Galveston in Texas non è un comune coyote. Ha il DNA dei lupi russi, dichiarati estinti nel 1980. 

– L’Omicron non può fermare un innovativo “Rigoletto”. Mentre la nuova varienate invade la città, il Metropolitan Opera è andato avanti. Con una grande fotografia del teatro strapieno e del bellissimo palcoscenico e un lungo dettagliato articolo in lode delle innovazioni apportate a costumi e scene e delle prestazioni dei protagonisti.

– Dopo scivolate e cadute, Venezia prende una decisione sul ponte del famoso architetto. Il ponte, progettato dall’architetto Santiago Calatrava e costruito nel 2008, aveva il fondo di vetro, che rendeva il passaggio molto difficile per i pedoni a causa della sua scivolosità. Dopo anni di polemiche e tentativi di aggiustarlo con mezze misure, Vnes=ziaha finalemte deciso di sostitiure il vetro con mattonelle di pietra. La didascalia della fotografia è molto chiara: Il Ponte della Costituzione doveva essere simbolo della modernità di Venezia, ma i Veneziani preferivano camminare nella stretta striscia di pietre al centro per evitare scIvoloni e cadute sul vetro. 

Condividi
Umberto Bonetti

Umberto Bonetti, nato a Torino nel 1938, laureato in legge e scienze politiche Carriera: RAI di Milano (1962/1967), RAI di Montevideo (Uruguay) (1968/1974), RAI CORPORATION (1974/2000) a New York e Los Angeles. . Dal 2000 in pensione, con vari incarichi di consulenze. Volontariato: Peace Corps in El Salvador, United Nations in Sudan, Unesco in Afghanistan, Unione Europea in Bangladesh. A New York: Metropolitan Museum, Meals on Wheels (distribuzione pasti).

Pubblicato da

Ultimi articoli

Il primo redcarpet della storia dello spettacolo

Chiudiamo la settimana con un LinkedIn Top Post di tipo "culturale", che non fa mai…

20 Maggio 2022

Il vaiolo delle scimmie è arrivato a Roma

Primo caso in Italia del vaiolo delle scimmie: è un quarantenne rientrato dalle Canarie. In…

20 Maggio 2022

Un pezzo di storia (la mia)

Il LinkedIn Top Post di oggi 19/05/2022 è di Danilo Spanu, ma potrebbe essere quello…

19 Maggio 2022

“Runningsofia”, in arrivo i podcast sul podismo curati da Claudio Bagnasco

Abbiamo incontrato il nostro collaboratore Claudio Bagnasco, autore di articoli per il magazine Mondo Sport,…

19 Maggio 2022

Di Maio all’Onu ha presentato un piano di pace in quattro punti

Di Maio è andato all’Onu e ha presentato un piano di pace in quattro punti:…

19 Maggio 2022

La straordinarietà dell’ordinario

Il LinkedIn Top Post di oggi segnalato dalla Redazione è di Luca Bozzato, ci parla…

18 Maggio 2022