Network

Intervista a Antonino Esposito -Artigiano della Pizza

Oggi per la rubrica Le interviste di Moondo, abbiamo avuto ospite un personaggio particolare, Antonino Esposito che si può definire un artigiano del cibo.

Antonino Esposito, di Sorrento, è un’autorità del settore della ristorazione, docente e consulente, ha acquisito notorietà grazie ad un prodotto di sua invenzione, la Frusta Sorrentina. Lo chef si confida alle telecamere di Moondo, intervistato dal direttore Giampaolo Sodano che apre con una domanda molto interessante: “Qual è il segreto della tua creazione?”.

Esposito ammette che alla base del suo lavoro c’è indubbiamente la passione, un termine, dice lo chef, molto spesso inflazionato ed usato impropriamente. La parola “passione” è pregna di significati, un sentimento travolgente che può dare la forza necessaria a credere nei propri sogni e a trasformarli in realtà.

La brillante carriera di Antonino Esposito è senza dubbio frutto della passione per il suo lavoro, ma è anche frutto di tanta fatica e innumerevoli sacrifici che lo hanno tenuto lontano da casa. In questo periodo fuori dal comune che ci ha costretti a casa, lo chef ammette di essere rinato e di aver riscoperto il piacere di stare in famiglia con i suoi cari, la sua compagnia e le sue figlie. Sono state tante le rinunce per seguire il suo sogno e per dare il via alla sua carriera, ed è per questo che Esposito ci tiene a sottolineare quanto sia importante dare il giusto peso alla parola “passione”.

“Faccio pizze e sforno idee.” Da qui traspare l’umiltà del personaggio di Antonino Esposito, una verità che spiega come è nato il suo successo raggiunto dopo aver percorso una strada impervia e fatta di difficoltà.   

Idee che prendono vita fin da quando era ragazzo, spinto dalla voglia di creare, fare, di migliorare. Dalle idee, dalla passione ma soprattutto dalla grande umiltà si può dare vita a qualcosa di davvero importante, il segreto è quello di non perdere mai di vista se stessi e le proprie origini. Antonino Esposito ne è un esempio.

L’intervista si chiude con un appello sentito da parte dello chef ai politici italiani, affinché aiutino gli operatori del settore della ristorazione, i giovani e gli imprenditori ad attraversare questa crisi e che si adoperino ad incentivare il lavoro e le assunzioni per ridare slancio al settore colpito duramente dal covid19.

Condividi
Marida Muscianese

Le mie relazioni con le serie tv sono state le più durature e affidabili della mia vita, soprattutto in quelle giornate grigie e spente dove una tazza di tè, una coperta e un episodio dopo l’altro mi hanno resa la vecchia talpa appassionata che sono ora. Amo viaggiare e non appena ho l’occasione scappo verso una nuova meta, pronta a farmi affascinare da nuovi panorami e sperimentare nuovi cibi e sapori.

Ultimi articoli

Il primo redcarpet della storia dello spettacolo

Chiudiamo la settimana con un LinkedIn Top Post di tipo "culturale", che non fa mai…

20 Maggio 2022

Il vaiolo delle scimmie è arrivato a Roma

Primo caso in Italia del vaiolo delle scimmie: è un quarantenne rientrato dalle Canarie. In…

20 Maggio 2022

Un pezzo di storia (la mia)

Il LinkedIn Top Post di oggi 19/05/2022 è di Danilo Spanu, ma potrebbe essere quello…

19 Maggio 2022

“Runningsofia”, in arrivo i podcast sul podismo curati da Claudio Bagnasco

Abbiamo incontrato il nostro collaboratore Claudio Bagnasco, autore di articoli per il magazine Mondo Sport,…

19 Maggio 2022

Di Maio all’Onu ha presentato un piano di pace in quattro punti

Di Maio è andato all’Onu e ha presentato un piano di pace in quattro punti:…

19 Maggio 2022

La straordinarietà dell’ordinario

Il LinkedIn Top Post di oggi segnalato dalla Redazione è di Luca Bozzato, ci parla…

18 Maggio 2022