Network

E la RAI?

NEL MONDO. Tony Hall, direttore generale della BBC, che il mese prossimo lascerà il suo incarico, intervenendo al’Edinburgh International Television Festival, ha fatto un bilancio della sua gestione nei 7 anni del mandato: “Quando sono arrivato alla BBC, il mio obiettivo era di raddoppiare il nostro pubblico globale per raggiungere 500 milioni di persone entro il 2022, anno del nostro centenario. Oggi, a due anni dalla data, raggiungiamo 468 milioni di persone ogni settimana” e ha aggiunto “Abbiamo piani per raddoppiare e raggiungere un pubblico globale di 1 miliardo di persone entro la fine del decennio”.

Hall ha rivendicato il ruolo della BBC contro le fake news dilaganti: “Il servizio pubblico non è mai stato così necessario, la disinformazione ed i social media tendono a generare divisioni e fratture, noi agiamo in senso opposto”, ha sottolineato, “Ma il compito della BBC però non deve essere solo quello di informare, nessun altro può portare la voce e i valori inglesi nel mondo”, ha concluso Hall indicando come il servizio pubblico inglese possa essere utile alle esportazioni delle aziende del Paese.

E la RAI?

IN ITALIA. Si accelera il confronto per la realizzazione di una rete unica delle Tlc: l’incontro nei giorni scorsi tra i due amministratori delegati di Tim e di Cdp, Luigi Gubitosi e Fabrizio Palermo, è servito alla definizione di un Memorandum of Understanding (Mou), cioè una lettera di intenti per portare avanti il progetto di una società per la rete unica nella quale Tim potrebbe avere la maggioranza. L’obiettivo è quello di ottenere il via libera delle autorità europee sul riconoscimento di una società in grado di superare i rilievi antitrust e di accedere ai fondi pubblici, come quelli del “recovery fund”.

E la RAI?

Condividi
Giampaolo Sodano

Artigiano, mastro oleario, giornalista e dirigente d’azienda, Giampaolo Sodano è nato a Roma. Prima di vincere nel 1966 un concorso ed entrare in Rai come funzionario programmi svolge una intensa attività pubblicistica come critico letterario e cinematografico. Nel 1971 è giornalista professionista. Nel 1979 è dirigente d’azienda della RAI. Nel 1983 è eletto deputato al Parlamento. Nel 1987 torna all’attività professionale in RAI ed è nominato vice-presidente e amministratore delegato di Sipra e successivamente direttore di Raidue. Nel 1994 è direttore generale di Sacis e l’anno successivo direttore di APC, direzione acquisti, produzioni e coproduzioni della Rai. Nel 1997 si dimette dalla RAI e diventa direttore di Canale5. Una breve esperienza dopo della quale da vita ad una società di consulenza “Comconsulting” con la quale nel 1999 collabora con il fondo B&S Electra per l’acquisizione della società Eagle Pictures spa di cui diventa presidente. Nel 2001 è eletto vicepresidente di ANICA e Presidente dell’Unidim (Unione Distributori). Dal 2008 al 2014 è vicepresidente di “Sitcom Televisione spa”. E’ stato Presidente di IAA. Sezione italiana (International Advertising Association), Presidente di Cartoons on the bay (Festival internazionale dei cartoni animati) e Presidente degli Incontri Internazionali di Cinema di Sorrento. Ha scritto e pubblicato “Le cose possibili” (Sugarco 1982), “Le coccarde verdemare” (Marsilio 1987), “Nascita di Venere” (Liguori editore 1995). Cambia vita e professione, diventa artigiano dell’olio e nel 1999 acquista un vecchio frantoio a Vetralla. Come mastro oleario si impegna nell’attività associativa assumendo l’incarico prima di vicepresidente e poi direttore dell’Associazione Italiana Frantoiani Oleari (AIFO). Con sua moglie Fabrizia ha pubblicato “Pane e olio. guida ai frantoi artigiani” e “Fuga dalla città”.

Pubblicato da
Tag: BBCraiTIM

Ultimi articoli

Il primo redcarpet della storia dello spettacolo

Chiudiamo la settimana con un LinkedIn Top Post di tipo "culturale", che non fa mai…

20 Maggio 2022

Il vaiolo delle scimmie è arrivato a Roma

Primo caso in Italia del vaiolo delle scimmie: è un quarantenne rientrato dalle Canarie. In…

20 Maggio 2022

Un pezzo di storia (la mia)

Il LinkedIn Top Post di oggi 19/05/2022 è di Danilo Spanu, ma potrebbe essere quello…

19 Maggio 2022

“Runningsofia”, in arrivo i podcast sul podismo curati da Claudio Bagnasco

Abbiamo incontrato il nostro collaboratore Claudio Bagnasco, autore di articoli per il magazine Mondo Sport,…

19 Maggio 2022

Di Maio all’Onu ha presentato un piano di pace in quattro punti

Di Maio è andato all’Onu e ha presentato un piano di pace in quattro punti:…

19 Maggio 2022

La straordinarietà dell’ordinario

Il LinkedIn Top Post di oggi segnalato dalla Redazione è di Luca Bozzato, ci parla…

18 Maggio 2022