Lettera da Milano

Il cinema scopre i talenti nei social – TIK TOK

Il regista Cesare Furesi e Lino Banfi un CORTOCIRCUITO in Remoto.

Tutto cambia e ora più di prima, la rivoluzione nella nostra vita è iniziata due mesi fa: tempi dilatati, azioni, modalità, hashtag entrati nei nostri vocaboli o nelle pubblicità prepotentemente, #iorestoacasa chiusi per mesi nelle nostre case a meditare e non solo su il virus questo invisibile nemico, ma soprattutto su noi stessi, dover attingere a ogni possibile risorsa buona o cattiva per vincere paura, smarrimento, malattia, dolore, sofferenza e tanti dubbi sul futuro. Nello stesso tempo gli italiani però sono forti, grandi e soprattutto creativi, si uniscono, anche se distanti, #distantimauniti, cantano e ballano dai balconi sui tetti, comici nati da nord a sud senza diversità, se non dai numeri dei contagiati, concerti video meravigliosi, immagini bellissime delle nostre città mai viste prima, un papa solo nella piazza di San Pietro o che passeggia in via del Corso a Roma, tutto per dare e darsi sostegno, oltre agli eroi medici e infermieri che speriamo nessuno dimentichi. 

Creatività a mille! Qualcuno ha anche detto che una quarantena in fondo ci vorrebbe ogni tanto, sia per avere il cielo più blu e senza smog, che per tanta produzione artistica scatenata da social ormai essenziali e che se non ci fossero stati in questa guerra senza fucili, la solitudine sarebbe stata peggiore e insopportabile. Io ho sentito più persone in questo periodo che in altre di attività! Fasi di euforia, poi di stanchezza, poi di speranza, poi d’incertezza, poi la voglia di un caffè al bar senza mascherina, le cose più semplici e scontate riprendono il sapore perso di libertà. Anziani sacrificati, troppi e altri isolati dagli affetti, il conoscersi ad esempio non è più stato necessario, anzi comunicazione e unione cercando un po’ di affetto e solidarietà.

La storia di “Cortocircuito”, ideato e girato tutto in remoto da Cesare Furesi, regista e sceneggiatore di film e teatro e montato da Mario Gagliardi, ha protagonista il mitico Lino Banfi, con il quale ha in preparazione un film “Amico Charlie” rappresenta questo messaggio, la casualità che si trasforma in affetto, e la possibilità che generazioni diverse possano unirsi nell’amore.

Andrea La Greca, l’altro protagonista della video chiamata è stato notato e scoperto dal regista su TikTok il social che sta battendo tutti gli altri con oltre due miliardi di download. Partito quasi in esclusiva per i più giovani che come Andrea hanno migliaia di followers, ora anche attori e noti influencer, lo usano per le loro a volte molto divertenti performance. I giovani sono un grande vivaio di possibili di talenti, sanno usare la tecnologia e la creatività per farsi notare e annoverare folle, e se Fellini passeggiava in Via Veneto scoprendo a volte i suoi personaggi, ora basta un click, e una buona visone! 

Condividi
Marina Perzy

Nasco a Milano ma Roma è la mia seconda città adottiva. Il mio grande amore resta la recitazione… ma è il talento per la conduzione che ho più sperimentato e mi ha fatto conoscere, sia tv che radio. Cresciuta con la scuola dei Grandi conduttori, attori, autori, registi. Amo scrivere, ho due libri in attivo e collaborazioni come giornalista con i principali media Tv e network radio. Ho portato format innovativi e intrattenimento ad un pubblico multi-canale, trasversale. Professionalmente inizio nel ’79 con un provino Rai negli studi Fiera 1 di Milano con Pippo Baudo che cercava comici per il suo sabato sera Secondo Voi. Tanti i talenti che spiccarono il volo da quel provino! Beppe Grillo, Tullio Solenghi, Fioretta Mari e altri. Io vengo scelta per condurre, insieme al mitico Corrado, Domenica In. Per molti anni la Rai è la mia ‘casa’ lavorativa. L’esordio è con Enzo Tortora in Portobello ma è con Corrado che farò i programmi della Rai più importanti di quel periodo: Domenica In, Fantastico 3 con Raffaella Carrà, Gigi Sabani e Renato Zero; Gran Canal è lo show serale che mi vede nel ruolo di attrice in una compagnia teatrale insieme a Tullio Solenghi e Anna Mazzamauro in diretta tv. Ho condotto il primo FestivalBar di Canale 5 con Claudio Cecchetto, in altre edizioni parteciperò anche come cantante. Negli anni alterno la conduzione al Teatro e tanti programmi Rai fra i quali la celebre Domenica Sportiva, ma anche Uno Mattina, Italia & Estero, Detto tra noi, fino al più recente Trattative Riservate in onda per più stagioni sulla piattaforma Sky per Leonardo. La mia prerogativa è sperimentare nuovi format, mettermi in gioco, perchè amo sentirmi viva. Credo ed ho coscienza dei miei limiti ma so di aver sempre fatto buona televisione e radio, fiction, spettacoli, intrattenimento. Continuerò con l’ecletticità che mi contraddistingue a cercare sempre forme d’arte e di comunicazione che diano sfogo alla mia creatività, curiosità, che mi accompagnano da sempre insieme alla grande passione per il lavoro che ho da tutta una vita.

Ultimi articoli

Conte e Letta siglano l’intesa per la Sicilia

In prima pagina • È morto Ciriaco De Mita, storico leader della Dc, già presidente…

27 Maggio 2022

Phygital nel retail? Amazon Style, la risposta di Bezos

Si parla di phygital per indicare l’uso della tecnologia per costruire un ponte tra mondo…

27 Maggio 2022

Biden: “Quando troveremo il coraggio di opporci alla lobby delle armi?”

Il presidente americano Joe Biden, dopo la strage nella scuola elementare in Texas, ha attaccato…

26 Maggio 2022

Frequenzimetri: ecco gli ambiti professionali in cui sono indispensabili

Il frequenzimetro è un dispositivo molto utile in differenti ambiti professionali, progettato per la misurazione…

25 Maggio 2022

Marketing e Metaverso

Il LinkedIn Top Post di oggi è ancora dedicato al Metaverso ed al suo impatto…

25 Maggio 2022

Il cardinale Matteo Zuppi nuovo presidente dei vescovi italiani

In prima pagina • Il primo treno merci con un carico di grano dall’Ucraina è…

25 Maggio 2022