Roma: Said dal 1923, antica fabbrica del cioccolato

Locale polivalente aperto da mattina a sera inoltrata, da Said si può pranzare o cenare, oppure venire per un aperitivo o un cocktail dopo cena, ma dove il locale dà il meglio di sé è all’ora della merenda, quando i dessert e le bevande a base di cioccolato diventano i protagonisti di una pausa golosa, come l’intenso e goloso “dolce ricco”, specialità della casa a base di solo cioccolato fondente o la torta con ganache fondente, nocciole e perle croccanti, da accompagnare a una profumata tazza di tè bancha fiorito. Tra le bevande si può optare pure per un’ottima e densa cioccolata calda, anche con l’aggiunta di peperoncino, cannella, zenzero o corretta al rum. Se invece si viene dopo cena, si può sempre scegliere una selezione di praline, di scorzette al cioccolato, di cioccolatini gran cru, magari serviti con distillati di pregio o con degli interessanti cocktail sempre al cioccolato, come il “nelson eddy”, con vodka, kahlua, crema di cacao, half & half.

Roma: Said dal 1923, antica fabbrica del cioccolato

Said: ambiente

Situato negli ampi spazi di un’ex fabbrica di cioccolato e allestito con grande cura, combinando sapientemente arredi in stile retrò e vecchie macchine per la lavorazione dei dolciumi, i fascinosi e suggestivi ambienti di Said rappresentano forse il punto di forza del locale, che sotto questo aspetto ha ben pochi concorrenti nella Capitale. All’ingresso si viene accolti dal negozio di specialità al cioccolato, mentre proseguendo si apre la grande sala principale con il bancone della caffetteria e dei dolci, e a latere altri spazi tra cui il piacevole cortile coperto.

Servizio: Professionale ma a volte un po’ freddo.

Voto 4/5

Said, Via Tiburtina, 135 – Roma. Telefono 06/4469204

Recensione tratta da La Pecora Nera Editore

Condividi
La Pecora Nera

Innanzitutto perché Pecora Nera? Perché vogliamo essere una voce fuori dal coro nel mondo dell’enogastronomia. E’ sotto gli occhi di tutti quello che sta avvenendo con la cucina e il vino da tempo diventati un fenomeno di massa e di costume: gli interessi economici sono cresciuti a dismisura e gli investimenti pubblicitari “guidano” ormai gran parte dei contenuti dell’editoria di settore. Il nostro punto di forza è il non avere conflitti di interesse con i soggetti valutati in modo critico nelle nostre guide, così da poter scrivere nell’interesse unico del lettore. Per scriverci: info@lapecoranera.net

Ultimi articoli

Il governo ha approvato un nuovo decreto sulle riaperture

Il governo ha approvato un nuovo decreto sulle riaperture. Da domani il coprifuoco viene spostato…

18 Maggio 2021

Lettera immaginaria di un bambino palestinese

Cara Europa caro Mondo caro Onu ma soprattutto cari bambini, sono un bambino palestinese, sono…

18 Maggio 2021

Il giorno con più morti a Gaza mentre falliscono gli sforzi per un cessate il fuoco

Il giorno con più morti a Gaza mentre falliscono gli sforzi per un cessate il…

17 Maggio 2021

COVID-‘19 (anzi ‘21): Si è detto tutto? Si è detto troppo!

È passato anche il 1° maggio, festa del lavoro che anche quest’anno non c’è, aspettando…

17 Maggio 2021

“Piacere, io sono Giorgia”: le radici, le idee di Giorgia Meloni

Stavo leggendo il libro di Giorgia Meloni “Io sono Giorgia”, edito da Rizzoli, quando la…

17 Maggio 2021

Stella…

Seduta sulla sabbia, jeans, le mie inseparabili scarpe da ginnastica, canotta bianca, ancora non fa…

17 Maggio 2021