Anteprima News

Egitto pronto ad invadere la Libia

Succede Oggi

Piogge e temporali sul Triveneto e sull’arco alpino. Sole e qualche nuvola sul resto d’Italia • Al Csm prima udienza del processo disciplinare contro Luca Palamara • Battiston al Palazzo Reale di Milano • Crash di David Cronenberg restaurato nel cortile del Castello del Valentino a Torino (c’è anche Cosmopolis su Rai 5) • Il campionato su Sky • Il Vangelo di oggi: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?»

L’Egitto pronto a invadere la Libia

Il Parlamento del Cairo ha autorizzato il presidente Al-Sisi a entrare con l’esercito in Libia e dar manforte al generale Haftar. «L’azione in territorio libico può adesso scattare in qualsiasi momento, ma soltanto “nel caso venissero attaccate Sirte e Al-Jufra”. Sono la città e l’oasi al confine fra Tripolitania e Cirenaica che Al-Sisi ha segnato sulla sua linea rossa e che il presidente turco Recep Tayyp Erdogan vuole “liberare” al più presto, per completare la sua trionfale campagna libica.

Se i governativi di Tripoli le attaccheranno, per poi puntare sui terminal petroliferi, l’Egitto “non se ne starà con le mani in mano”, ha ribadito Al-Sisi domenica. Trump ha sentito prima Erdogan, poi Macron, infine Al-Sisi. L’obiettivo è evitare una guerra aperta fra una nazione della Nato, la Turchia, e un’altra alleata dell’Occidente. Con in più il rischio che vengano coinvolte Francia e Grecia, anche loro schierate con Haftar. Sarebbe il naufragio del dispositivo occidentale nel Mediterraneo, a tutto vantaggio della Russia, che ha già inviato, sotto finte insegne, i suoi cacciabombardieri a Sirte e Al-Jufra, oltre a un migliaio di mercenari della compagnia Wagner.

Ma anche l’America di Trump ha un problema. Il Pentagono spinge per un sostegno aperto al governo di Al-Sarraj, con l’obiettivo di impedire il trinceramento di Vladimir Putin in Libia, una replica di quanto successo in Siria a partire dal 2015. Con Bashar al-Assad saldo al potere a Damasco, nonostante sanzioni sempre più dure, e un erede di Muammar Gheddafi al potere in Libia, per Washington sarebbe un doppio smacco. Trump però ha puntato in Medio Oriente sull’asse Egitto-Emirati-Arabia Saudita. Non può scaricare Al-Sisi. Deve convincerlo a non farsi inghiottire dalle sabbie libiche» [Stabile, Sta].

Clamoroso

Grillo chiama Di Maio “merdina” [Salvatore Merlo, Foglio].

In prima pagina

• Francia e Germania impongono l’accordo agli altri Paesi della Ue: 750 miliardi sul tavolo, metà a fondo perduto, metà in prestito. All’Italia ne arriveranno più di duecento
• Il vaccino di Oxford contro il coronavirus sembra funzionare. Nei primi test su mille volontari ha fatto riscontrare una marcata risposta immunitaria e pochi effetti collaterali
• In Italia calano i nuovi positivi ma aumentano i morti per Covid. Per il secondo giorno consecutivo la Lombardia non è la regione con il maggior numero di nuovi casi. Crisanti pronto a lasciare il comitato scientifico veneto: «Zaia si fida di chi dice che il virus è morto»
• In Francia recensiti 500 focolai. Record di quarantamila casi in 24 ore in India. Israele per la prima volta a luglio sotto i mille contagi
• Interrogazione parlamentare sui nuovi banchi monoposto per la riapertura della scuola. Costano 300 euro l’uno
• Il Vaticano certifica che nozze e funerali possono essere celebrati dai laici. E vieta i tariffari per le cerimonie religiose
• A Novara è stata smascherata una setta che riduceva in schiavitù e sfruttava sessualmente donne e bambine. A capo c’era un uomo di 77 anni che si faceva chiamare “Lui” o “Il Dottore”
• Il nuovo ponte di Genova sarà inaugurato tra il 1° e il 5 agosto, ha assicurato il sindaco Marco Bucci
• È scomparso a largo delle Eolie il capodoglio Furia, la cui coda è intrappolata da più di due giorni in una rete di pescatori illegali
• Il Regno Unito ha sospeso l’accordo d’estradizione con Hong Kong come risposta alla legge sulla sicurezza imposta dalla Cina
• Gli Emirati Arabi hanno lanciato la loro prima sonda verso Marte. Si chiama Amal
• Kanye West ha tenuto il primo comizio da candidato presidente. Pianti, frasi deliranti, richiami alla «terra promessa»
• L’Iran ha giustiziato un traduttore accusato di aver venduto alla Cia e al Mossad il comandante dei Pasdaran Soleimani
• A Roma due operai sono morti dopo essere precipitati da oltre venti metri. Stavano tagliando una trave
• Al Festival di Venezia Ann Hui e Tilda Swinton riceveranno il Leone d’Oro alla carriera
• Il Pallone d’oro 2020 non sarà assegnato perché la stagione calcistica è stata falsata dalla pandemia
• La Juve ha battuto la Lazio e ha cominciato a cucirsi il nono scudetto consecutivo sulla maglia, anche se la certezza matematica ancora non c’è. Attacco di Conte alla Lega Calcio e ai bianconeri.

Condividi
Giorgio Dell'Arti

Nasce a Catania il 4 settembre 1945. Giornalista dal ’69 a Paese sera. Passa a Repubblica nel ’79: inviato, caposervizio, redattore capo, fondatore e direttore per quattro anni del Venerdì, editore del mensile Wimbledon. Dirige l’edizione del lunedì de Il Foglio, è editorialista de La Stampa e La Gazzetta della sport e scrive per Vanity fair e Il Sole 24 ore. Dell’Arti è uno storico di riconosciuta autorevolezza, specializzato in biografie; ha pubblicato (fra gli altri) L’uomo di fiducia (1999), Il giorno prima del Sessantotto (2008) e l’opera enciclopedica Catalogo dei viventi - 7247 italiani notevoli (2008, riedizione de Catalogo dei viventi - 5062 italiani notevoli, 2006). Tra gli ultimi libri si ricordano: Cavour - Vita dell’uomo che fece l’Italia (2011); Francesco. Non abbiate paura delle tenerezza (2013); I nuovi venuti (2014); Moravia. Sono vivo, sono morto (2015); Bibbia pagana (2016).

Ultimi articoli

Lula e Bolsonaro vanno al ballottaggio

In Brasile Lula e Bolsonaro andranno al ballottaggio. Al primo turno l’ex presidente si è…

3 Ottobre 2022

La Germania si fa un tetto al prezzo del gas per conto suo, Draghi furibondo, l’Europa a pezzi

Il cancelliere tedesco Scholz annuncia un maxi-intervento da 200 miliardi in Germania per affrontare il…

30 Settembre 2022

Satispay diventa un Unicorno!

Il LinkedIn Top Post di oggi 29/09/2022 è di Ivano Asaro e ci fa davvero…

29 Settembre 2022

Scintille Salvini-Meloni

La Meloni ha visto Salvini, che continua a chiedere il ministero dell’Interno. Avanza l’ipotesi di…

29 Settembre 2022

Recovery Fund: 21 miliardi di euro per l’Italia

La Commissione europea ha dato il via libera alla seconda rata del Recovery Fund da…

28 Settembre 2022

La Meloni ha vinto, Pd sotto il 20%, crolla la Lega, Calenda non sfonda

La Meloni ha ottenuto una vittoria storica. Il Pd è sotto il 20%. Crolla la…

26 Settembre 2022