Il contenuto alcolico del vino influenza l’aroma percepito in bocca

Una ricerca dell’Universidad Autónoma de Madrid valuta, per la prima volta, gli effetti della concentrazione di etanolo sulla dinamica del rilascio di aroma in bocca (immediato e prolungato) dopo il consumo di vino.

Per fare ciò, il rilascio intraorale dell’aroma di 10 panelisti è stato monitorato in due momenti di campionamento (0 e 4 minuti) dopo aver sciacquato la bocca con tre vini rosati a diverso contenuto di etanolo (0,5% v/v, 5% v/v e 10% v/v) che sono stati aromatizzati con sei esteri fruttati (etil butanoato, isoamil acetato, etil pentanoato, etil pentanoato, etil esanoato, etil ottanoato e etil decanoato).

Photo credit: Hcdeharder by pixabay

Nel complesso, i risultati hanno indicato che l’entità degli effetti del contenuto di etanolo sul rilascio orale dell’aroma sono stati influenzati dal soggetto, dalla concentrazione di etanolo e dal tipo di composto aromatico.

Questo effetto è stato diverso anche nell’immediato rispetto al rilascio prolungato dell’aroma.

Nel primo monitoraggio dell’aroma in bocca, un aumento del contenuto di etanolo ha provocato un maggiore rilascio degli esteri più polari e volatili (butianoato di etile, pentanoato di etile), ma un rilascio inferiore per gli esteri più apolari e meno volatili (ottanoato di etile, decanoato di etile).

Per quanto riguarda il rilascio prolungato dell’aroma per via orale, un aumento del contenuto di etanolo nel vino ha aumentato il rilascio orale dell’aroma dei sei esteri, che potrebbe anche aumentare la persistenza dell’aroma fruttato nei vini.

Leggi anche:


Condividi
Teatro Naturale

“Teatro Naturale” è un magazine settimanale online dedicato al mondo rurale. Presente in rete dal 2003 e nato per dar voce a chi – come chi vive in e di agricoltura – non è adeguatamente rappresentato dagli attuali mezzi di informazione, è diventato nel tempo il punto di riferimento per quanti non solo vogliono essere informati puntualmente sull’attualità agricola, alimentare e ambientale, ma che non disdegnano un invito alla riflessione e alla rinascita di un pensiero rurale libero, scevro da appartenenze e ideologie. Di quanti credono che il mondo rurale non solo debba tutelarsi e proteggersi, ma anche evolversi e che la qualità dei prodotti possa passare attraverso la qualità delle persone. Moondo grazie alla collaborazione con Teatro Naturale ripropone alcuni degli articoli più interessanti pubblicati settimanalmente.

Pubblicato da

Ultimi articoli

I portuali di Trieste sono spaccati e indecisi

I portuali di Trieste sono spaccati e indecisi, non sanno se continuare la protesta contro…

18 Ottobre 2021

Le infezioni da Covid 19 scendono del 40%

Aumentano le speranze mentre la brutale impennata comincia a diminuire. Le infezioni da Covid 19 scendono…

15 Ottobre 2021

Massimo D’Azeglio ed il partito dei moderati

Massimo D'Azeglio, futuro Presidente del Consiglio dei Ministri, arrivò tardi alla vita politica. Fuori da…

15 Ottobre 2021

Green Pass obbligatorio per circa 23 milioni di lavoratori

Da oggi il Green Pass è obbligatorio per circa 23 milioni di lavoratori pubblici e…

15 Ottobre 2021

Nuovo rialzo dei prezzi preoccupa la Casa Bianca

Nuovo rialzo dei prezzi sfida la Casa Bianca. Più alto del previsto. Si teme una duratura…

15 Ottobre 2021

Meloni: “Lamorgese ci riporta alla strategia della tensione”

Alla Camera la ministra Lamorgese ha spiegato che sabato a Roma i neofascisti non sono…

14 Ottobre 2021