Che poi, detto tra noi...

“Il Rossetto”

Oggi sono andata a comprare “Il rossetto”.

In realta io il rossetto non lo metto quasi mai, solo in occasioni particolari: quando voglio sentirmi sexy, quando gioco a signore con le mie amiche prima di uscire un sabato sera, insomma è quel qualcosa in più e di diverso che differenzia la giornata.
Perché se metto il rossetto probabilmente è una serata che comincia già dal pomeriggio, quando inizi a pensare a cosa potrai indossare, vestito, scarpe e sistemare i capelli, usare quello shampoo che profuma tantissimo, si ecco serve a rendere una giornata qualsiasi in un giorno speciale.
Gli altri giorni puoi mettere un lucidalabbra, magari per un aperitivo o il burrocacao quando esci per andare al lavoro… ma il rossetto no, io il rossetto non lo potrei indossare tutti i giorni, mi toglierebbe quel sentirmi bella e sexy in una serata d’estate.

Per me il rossetto è uno ed unico… ROSSO.

Ora, io lo so che non posso sapere  proprio proprio tutto, infatti alla domanda di una commessa di un negozio di cosmetici che mi chiedeva:”Lei vuole un rossetto rosso? Vediamo, le potrebbe piacere un Rouge D’Armani Matte? Idrata e rimpolpa le labbra!! Oppure il Ruby Woo e Diva di MAC in Monochrome!”
Io l’ho guardata dritto negli occhi, perché sono certa che queste commesse lo sanno che il 90 per cento di noi sa un cazzo di MAC in Monochrome o di Ruby Woo… ma snocciolano termini ai più sconosciuti solo per riempirsi la bocca, un po’ come quando nei ristoranti stellati ti spiegano quella pietanza nel piatto che tu guardi e l’unica cosa che pensi è che hai fame e speri di riuscire a mangiarla prima che si raffreddi.

Dicevo, l’ho fissata negli occhi e le ho detto:”Rosso, uno di quelli che se mi capita di limonare non mi faccia sembrare Hannibal Lecter dopo il pasto!!”

Ha capito perfettamente, dopo due minuti ero fuori dal negozio, tronfia e col rossetto rosso in borsa.

Non lo so, ma forse stasera lo indosso. ?

Condividi
Mariagrazia Censi

Sono Mariagrazia, ho 46 anni sono nata nel mese più bello dell'anno (E qui lascio decidere voi, perché tanto ognuno avrà il suo) ho due figlie, Allegra ed Emma, due bassotti, Romeo e Ugo e un ex marito. Credo di essere una persona come tante, vorrei una casa al mare, una in montagna, viaggiare almeno una volta al mese, mangiare senza ingrassare ed essere felice, spudoratamente felice. Ma, come la maggior parte di voi, ho una casa sola, faccio qualche viaggetto ogni tanto, quando mangio ingrasso e sono solo felice, per lo "spudoratamente" ci sto lavorando. Ps da oggi scriverò su questo magnifico giornale nella rubrica che mi è stata affidata, ora, secondo me, o sono stanchi e vogliono chiudere di già questa testata giornalistica oppure, forse, ciò che scriverò potrà strapparvi un sorriso o una riflessione, per me è già un successo. Ah dimenticavo il nome della rubrica è "Che poi, detto tra noi..."

Ultimi articoli

Draghi: “Il governo è nato con i 5 Stelle, non si accontenta di un appoggio esterno”

Draghi smorza le polemiche con Conte: «Il governo è nato con i 5 Stelle, non…

1 Luglio 2022

Draghi: davvero ha chiesto a Grillo di rimuovere Conte dalla guida del M5s?

Secondo il Fatto, Draghi avrebbe telefonato a Grillo chiedendogli di rimuovere Conte dalla guida del…

30 Giugno 2022

6 consigli per creare contenuti su LinkedIn (e non solo)

Il LinkedIn Top Post di oggi 29/06/2022 è di Lorenzo Ferrari che, basandosi sulla propria…

29 Giugno 2022

Svezia e Finlandia nella NATO

"La politica delle porte aperte della Nato è un successo, abbiamo mostrato di saper risolvere…

29 Giugno 2022

È arrivato l’anticiclone Caronte

È arrivato l’anticiclone Caronte. Diciannove città italiane sono da bollino rosso. Siccità. Ondate di calore.…

28 Giugno 2022

Cosa posso scrivere su LinkedIn?

Il LinkedIn Top Post di oggi è di Emanuela Spernazzati: "Posso scrivere su LinkedIn del…

27 Giugno 2022