Sfogliando il New York Times

Il totale dei morti si avvicina ai 300.000. Prime dosi di vaccino viaggiano attraverso il paese

SFOGLIANDO IL NEW YORK TIMES DEL 14/12/2020

–      Mentre il totale dei morti si avvicina ai 300.000, le prime dosi di vaccino viaggiano attraverso il paese. Sforzo dell’ultimo momento per rassicurare il pubblico sulle iniezioni. Il governo annuncia un piano da 250 milioni per incoraggiare gli Americani a prendere il vaccino che sara’ disponibile in tutto il paese questa settimana. Lo sforzo e’ reso complicato dalla sfiducia del pubblico nei programmi del governo e dalle profonde divisioni politiche, create in gran parte dall’atteggiamento e dichiarazioni di Trump contro gli scienziati e sulla non gravita’ della malattia. Il dottor Fauci ha detto: “Diventa difficile quando avete un presidente anti-scienza e divisione politica nel paese. Ma, come sapete, abbiamo fatto cose difficili anche prima.”

PRIMA PAGINA

–      Gli ospedali aspettano nervosamente gli strumenti per fermare la crescita del contagio. Camion e aerei sono in viaggio con 3 milioni di dosi di vaccino mentre gli ospedali si preparano a somministrare le iniezioni, nella piu’ ambiziosa campagna di vaccinazioni nella storia del paese. Ieri mattina presto, le prime casse del vaccino, impacchettate in ghiaccio secco, sono partite da Kalamazoo (paese di cui nessuno aveva mai sentito parlare prima,  sede della Pfizer nel  Michigan) e il primo camion e’ partito fra gli applausi dei lavoratori.

–       Obituari pieni di dolore e una preghiera: portate la mascherina. Una signora dell’Illinois ha scritto nell’obituario del marito, uomo giovane e perfettamente in forma fino all’attacco del virus: “La malattia e’ vera. Portate la mascherina, mantenete la distanza, se non per voi stessi, almeno per gli altri che possono perdere un famigliare amato a causa del contagio. Non potevo solo scrivere che era vissuto ed era morto  e che aveva due figli. Volevo che la gente leggesse questo e lo leggesse davvero.” Non e’ la sola. Negli ultimi mesi, con la seconda ondata che devasta tutto il paese, molti che hanno perso i loro cari parlano del coronavirus nelle note che lasciano alla case funerarie e sui giornali.

–      I Russi entrano in agenzie americane in un audace attacco. I responsabili ammettono l’irruzione nei sistemi e-mail. Il governo ha riconosciuto che “hackers” agendo per conto di un paese straniero (quasi certamente la Russia) sono entrati in varie agenzie statali, compresi i ministeri del tesoro e del commercio. Indagini sono in corso per capire se sono entrati anche in altre parti del governo e sui sistemi di difesa.

–      JOHN LE CARRE’:Autore di gialli sulla guerra fredda le cui spie erano imperfette. Lungo necrologio con foto del grande scrittore.

–      Un onore diventa una traversia mentre gli elettori si incontrano. La riunione del collegio elettorale, quella in cui si nomina ufficialmente e definitivamente il nuovo presidente, e’ sempre stata una formalita’ e considerata un onore dai membri del collegio. Non quest’anno. Il collegio si riunisce oggi e molti membri democratici temono minacce e violenze dai partigiani di Trump, al punto da chiedere una scorta per recarsi al punto di incontro.

PAGINE INTERNE

–      Dettagli contrastanti sulla sparatoria. Dopo che un ragazzo nero e’ stato ammazzato da un poliziotto a Columbus, Ohio, i residenti hanno sentito storie contrastanti.

–      Comincia la corsa a Sindaco di New York. La deputata Max Rose di Staten Island si presentera’ di sicuro come candidata alle elezioni del sindaco (novembre prossimo).

–      Obituario: il primo nero star della musica country. Charley Pride  aveva cominciato la sua carriera fra i disordini del 1960 e ha raggiunto la fama con “Kiss an angel good morning”. Aveva 86 anni.

–      Un anno quando tutti hanno perso. Un’accurata indagine su come squadre sportive professionali e studentesche hanno affrontato la devastazione finanziaria della pandemia dimostra quanto ha sofferto chi conta sull’industria dello sport.

–      In arrivo chiusura in Germania. Negozi e scuole saranno chiusi e riunioni private e pubbliche proibite a cominciare da mercoledi’ in una sforzo di abbassare il ritmo delle infezioni.

–       Su due ruote a Manila. I residenti sono passati alla bicicletta per evitare i trasporti pubblici, ma devono affrontare un traffico notoriamente pericoloso.

–      Sostenendo la via cinese. I Cinesi stanno abbracciando l’idea che la pandemia ha provato la superiorita’ dell’autoritarismo. 

Condividi
Umberto Bonetti

Umberto Bonetti, nato a Torino nel 1938, laureato in legge e scienze politiche Carriera: RAI di Milano (1962/1967), RAI di Montevideo (Uruguay) (1968/1974), RAI CORPORATION (1974/2000) a New York e Los Angeles. . Dal 2000 in pensione, con vari incarichi di consulenze. Volontariato: Peace Corps in El Salvador, United Nations in Sudan, Unesco in Afghanistan, Unione Europea in Bangladesh. A New York: Metropolitan Museum, Meals on Wheels (distribuzione pasti).

Pubblicato da
Tag: vaccino

Ultimi articoli

Il primo redcarpet della storia dello spettacolo

Chiudiamo la settimana con un LinkedIn Top Post di tipo "culturale", che non fa mai…

20 Maggio 2022

Il vaiolo delle scimmie è arrivato a Roma

Primo caso in Italia del vaiolo delle scimmie: è un quarantenne rientrato dalle Canarie. In…

20 Maggio 2022

Un pezzo di storia (la mia)

Il LinkedIn Top Post di oggi 19/05/2022 è di Danilo Spanu, ma potrebbe essere quello…

19 Maggio 2022

“Runningsofia”, in arrivo i podcast sul podismo curati da Claudio Bagnasco

Abbiamo incontrato il nostro collaboratore Claudio Bagnasco, autore di articoli per il magazine Mondo Sport,…

19 Maggio 2022

Di Maio all’Onu ha presentato un piano di pace in quattro punti

Di Maio è andato all’Onu e ha presentato un piano di pace in quattro punti:…

19 Maggio 2022

La straordinarietà dell’ordinario

Il LinkedIn Top Post di oggi segnalato dalla Redazione è di Luca Bozzato, ci parla…

18 Maggio 2022