La crescita della popolazione negli USA è la seconda più lenta della storia

La crescita della popolazione negli USA è la seconda più lenta della storia; cambierà la mappa politica. Durante l’ultimo decennio, la popolazione è cresciuta a un ritmo molto lento, il secondo da quando si è cominciato a fare il censo nel 1790, provocato da un rallentamento nell’immigrazione e nelle nascite. Con un conseguente cambio nella mappa politica: la tendenza degli stati del sud e dell’ovest all’aumento della popolazione – e seggi alla camera che ne derivano –  a spese del nordest e del centro-ovest è continuata, il Texas ha guadagnato due seggi, la Florida uno, mentre New York, l’Ohio e la California ne hanno perso uno ciascuno. Il conteggio è anche fondamentale per i contributi federali e per la pianificazione locale di tutto, dalle scuole alle abitazioni agli ospedali.

SFOGLIANDO IL NEW YORK TIMES DEL 27/04/2021 (TITOLO+COMMENTO)

PRIMA PAGINA

– Stati che guadagneranno o perderanno seggi nel prossimoParlamento. Grande grafico che mette in mostra con colori diversi i cambiamenti nei vari stati.

– Gli Stati Uniti manderanno all’estero 60 milioni di dosi di vaccino. Biden sotto pressione – i critici dicono che non è abbastanza. Biden, sotto pressione per intervenire nell’aumento di pandemia all’estero, compresa la crisi umanitaria in India, ha deciso di mandare all’estero 60 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca, sempre che la cosa sia approvata dal centro di controllo. L’annuncio è stato fatto dopo aver parlato con il primo ministro indiano, Narendra Modi. “Dobbiamo lavorare insieme per sconfiggere il covid” hanno detto.

– La Corte Suprema discuterà il caso sui limiti delle armi da fuoco. In discussione sarà una legge dello stato di New York che impone limiti stretti alla possibilità di portare l’arma fuori di casa, ma non – come vorrebbero tutti i benpensanti – per rendere quei limiti ancor più stretti, ma per renderli più flessibili – come vorrebbero i fautori della libera circolazione delle armi da fuoco. L’attuale Corte ha una maggioranza molto conservatrice e probabilmente pro-armi e, sembrerebbe, del tutto indifferente al continuo ripetersi di sparatorie di massa.

– Leggi sul voto presentano un dilemma ai democratici. Mentre i politici repubblicani statali spingono per nuove restrizioni all’esercizio del voto, i democratici stanno presentando in Parlamento un progetto di legge a livello federale per introdurre la registrazione automatica dei votanti, eliminare le interferenze a livello statale e locale e per ridare il diritto di voto agli ex-carcerati. Ma gli attivisti per l’uguaglianza razziale pensano che il partito si sia mosso troppo tardi, avendo praticamente lasciato mano libera ai repubblicani di ridisegnare i distretti elettorali secondo le loro convenienze.  

– Elezione del sindaco di New York. I newyorkesi sbadigliano. L’impatto del virus ha spostato l’attenzione dalla politica. Il prossimo sindaco di New York dovrà affrontare problemi eccezionalmente difficili: risuscitare il turismo, ri-riempire i grattacieli vuoti. riportare in città i lavori e i pendolari, combattere la crescita della criminalità e ridare la fiducia dei cittadini alla polizia. Eppure, a solo 8 settimane dalle elezioni primarie in cui si deciderà chi sarà il candidato democratico (e probabile sindaco) gran parte dei cittadini continua a non occuparsi della gara e delle piattaforme dei candidati.  La continua  fatica di vivere con il coronavirus – vaccinazioni, disoccupazione, scuola remota – e l’ancora percepibile preoccupazione per le elezioni presidenziali hanno svuotato molti del tempo e dell’energia per la politica locale.  

PAGINE INTERNE

– Costretti a casa in attesa del vaccino. Sforzi per vaccinare gli anziani costretti in casa non sono stati sufficienti, e la pausa del Johnson and Johnson non ha aiutato, 

– La Russia prende di mira gli alleati di Navalny. Il governo ha temporaneamente ammutolito i leader dell’opposizione, proibendo proteste e comunicati sulle piattaforme sociali. 

– Cambi nella monarchia. La regina Elisabetta sta diminuendo i suoi impegni, mentre si fa avanti il Principe Charles. 

– Il video della sparatoria ritirato. La famiglia di Andrew Brown, ammazzato dalla polizia la settimana scorsa in Nord Carolina, richiede la pubblicazione del video.

– L’agenzia per la sicurezza nazionale guarda se stessa. Il dipartimento studierà l’estensione dell’ideologia estremista nei suoi stessi ranghi.

– I grandi si scontrano per la Luna. Blue Origin, fondata da Jeff Bezos, sta sfidando la scelta di SpaceX, la compagnia di Elon Musk, per il contratto NASA per costruire un modulo lunare. 

Condividi
Umberto Bonetti

Umberto Bonetti, nato a Torino nel 1938, laureato in legge e scienze politiche Carriera: RAI di Milano (1962/1967), RAI di Montevideo (Uruguay) (1968/1974), RAI CORPORATION (1974/2000) a New York e Los Angeles. . Dal 2000 in pensione, con vari incarichi di consulenze. Volontariato: Peace Corps in El Salvador, United Nations in Sudan, Unesco in Afghanistan, Unione Europea in Bangladesh. A New York: Metropolitan Museum, Meals on Wheels (distribuzione pasti).

Pubblicato da

Ultimi articoli

Gli eventi culturali estivi nell’alta Tuscia

Due giovani operatori culturali, Vaniel Maestosi e Glauco Almonte, hanno presentato la nuova stagione di…

23 Giugno 2021

Gran polemica per l’intervento del Vaticano sul ddl Zan

Gran polemica per l’intervento del Vaticano sul ddl Zan. Oggi Draghi interverrà in Parlamento. In…

23 Giugno 2021

L’Abruzzo torna alla Niaf. Questa volta di sicuro

Di Dom Serafini La National Italian-American Foundation (Niaf) insiste con l'Abruzzo, che torna ad essere…

23 Giugno 2021

Si vede tutto

Nel recente passato “la morte in diretta” fu la frase ad effetto per descrivere i…

23 Giugno 2021

La Suprema Corte decide che agli atleti delle università non può essere negata la paga

La Suprema Corte decide che agli atleti delle università non può essere negata la paga.  Ammontare…

22 Giugno 2021

Dal Vaticano: “Bloccate la legge Zan”

Il Vaticano ha presentato una «nota verbale» con cui chiede formalmente allo Stato italiano di…

22 Giugno 2021