martedi

Milan Markovic: la luce e le tenebre.

Quest’oggi siamo in Serbia con l’artista Milan Markovic,  autodidatta e fortemente attirato dalle ricerche espressioniste astratte. La sua analisi si concentra su declinazioni informali ascrivibili in più  serie il cui tramite è rappresentato da una attenzione continuata alla connessione tra opposti.

La luce e le tenebre sono alla base delle sue riflessioni e studi, i cui risultati si traducono in sgocciolature di colore su tela in bianco  e nero, passando per indagini con foglie naturali, sino ai recenti lavori in cui sperimenta su tele quadrate in bianco e blu, serie intitolata “Caelum”, il tema a lui caro della dualità come parte imprescindibile dell’uomo e della natura stessa.

L’opera selezionata s’intitola “Caelum 0.008”, parte per l’appunto di una serie recente, risultante da una complementazione tra una ricerca teorica e pratica in cui approfondisce il tema dell’alternanza della luce e del buio, inteso non solo come fenomeno naturale ma filosoficamente indagato ed apparentemente sintesi di una alternanza e che in realtà per l’artista rappresenta parte unica del tutto.

Ad un fruitore attento ed illuminato il bianco ed il blu appariranno come parti di un tutto per l’appunto, così come tra la vita e la morte non vi è una sostanziale separazione.

Tecnica: mista su tela, 50 x 50 cm.

Condividi
Rossella Savarese

Da sempre appassionata di arti visive, cinema e teatro, si diploma presso l'Istituto Statale d'Arte di Sorrento “Francesco Grandi”, proseguendo il percorso di studi all'Istituto Universitario Suor Orsola Benincasa di Napoli, dove nel 2004 consegue la laurea in Conservazione dei Beni Culturali, incentrandosi sul settore contemporaneo. Discute una tesi sull'importanza dell'attività di Peggy Guggenheim quale ponte di collegamento tra l'arte dei paesi europei e quelli extraeuropei. Si susseguono esperienze nel settore dell'arte contemporanea, ricopre ruoli manageriali presso gallerie di arte contemporanea di respiro internazionale, quali la Miart Gallery con sede in Via Brera a Milano, occupandosi altresì delle relazioni estere e della curatela di mostre. Partecipa a diversi eventi fieristici dedicati, tra i quali Miart a Milano e Kunstart a Bolzano. Nel 2011 partecipa alla rassegna “Valore Donna”, alla Pinacoteca di Positano (Sa), con un intervento “Come leggere un'opera d'arte”. Nel 2012 è autrice del catalogo “Antonio Di Viccaro - Paesaggi italiani”, edito da Iemme Edizioni, in coedizione con Mondo Arte, magazine per il quale cura più interventi. Nel 2014 partecipa come relatrice alla conferenza in lingua inglese “La transavanguardia italiana”, tenutasi a Bruxelles e dove, con il patrocinio dell'Istituto di Cultura Italiana, organizza una collettiva di artisti italiani. Socio fondatore dell'Associazione Culturale Syart, nel 2018 è curatrice del "SyArt Sorrento Festival” evento che si svolge, a cadenza annuale, nella prestigiosa Villa Fiorentino, sede della Fondazione Sorrento. Nello stesso anno inaugura la SyArt Gallery dedicata all'arte contemporanea e situata a pochi passi dalla dimora storica di Torquato Tasso, nel cuore di Sorrento. La sua attività di art curator prosegue in Italia ed all'estero.

Pubblicato da

Ultimi articoli

12 idee per creare Instagram Stories

Il LinkedIn Top Post di oggi è di Francesco La Starza e devia un po'…

11 Agosto 2022

Meloni: “consegnato il fascismo alla storia”

"La destra italiana ha consegnato il fascismo alla storia da decenni ormai, condannando senza ambiguità…

11 Agosto 2022

Domandare è lecito, non rispondere invenduto

Il LinkedIn Top Post di oggi è di Antonella Brogi e ci invita a riflettere…

10 Agosto 2022

Elezioni: Calenda – Renzi accordo in vista

Accordo sempre più vicino tra Calenda e Renzi. Ieri i due si sono sentiti ripetutamente,…

10 Agosto 2022

Voto giovanile? Poco più di un terzo del corpo elettorale… Bisogna andare a votare!

Si parla tanto di voto giovanile, ma poche sono le proposte che li riguardano, perchè?…

9 Agosto 2022

La frase subdola: “E’ contro il mio/nostro interesse ma…”

L'ho pronunciata anch'io in alcune situazioni ma quando me la sono sentita dire ho capito…

9 Agosto 2022