Categorie: La pecora nera

Milano: Iyo, ristorante giapponese

Grazie alla nuova sezione dei “fuoriclasse”, abbiamo la possibilità di darvi conto della nostra esperienza da Iyo, il primo ristorante giapponese a essere premiato con una stella Michelin. Lo chef Michele Biassoni guida la cucina, mentre al banco del sushi c’è il Maestro Masaki Okada che crea piatti di crudo belli da vedere e buoni da mangiare.

Il menù è ampio e ben articolato, con diverse pietanze originali e stuzzicanti, come il “taiyo”, una millefoglie di gambero argentino scottato, gambero rosso, maionese allo yuzu, calamaro, salsa di miso allo yuzu e pomodoro, dal sapore esplosivo e con la nota agrumata piacevolmente in evidenza. Tra le zuppe abbiamo assaggiato quella al “mi-so sbagliato” a base di crostacei e miso rossa, asparago di mare, tofu e nocciola tonda gentile del Piemonte, dal sapore deciso ma alla lunga stancante al palato.

Milano: Iyo, ristorante giapponese

Ottimi tutti i vari tipi di sushi provati: “samba”, nigiri con spigola, lime e capperi di Pantelleria, “zucchina”, un gunkan con zucchina scottata che avvolge il riso, tartare di gamberi, maionese e tobiko, e “rose”, gunkan con ricciola, scampo, avocado, tobiko, maionese e salsa piccante. Eccellenti anche i “yume roll”, uramaki con all’interno un fiore di zucca in tempura farcito di gamberi e con sopra un carpaccio di tonno scottato e marinato, da intingere nella salsa al wasabi a corredo del piatto o nella semplice salsa di soia (noi consigliamo quest’ultima in quanto il wasabi copre molto il sapore del roll). Ben strutturata la lista dei vini che comprende importanti etichette non solo italiane e anche una bellissima selezione di sake per chi vuole rimanere in tema con la tradizione orientale. Oltre alla scelta à la carte, c’è un menù degustazione a 95€ con 8 portate a mano libera dello chef.

Iyo: ambiente

Sofisticato ed elegante, con le diverse sale che si susseguono una nell’altra e il bancone del sushi a vista. I tavoli sono apparecchiati in modo essenziale, con dei runner di stoffa chiara, le bellissime bacchette in metallo e i bicchieri giusti per il vino.

Servizio: Professionale e cortese.

Voto 4,5/5

Iyo, Via Piero della Francesca, 74 Cenisio – Milano. Telefono 02/45476898

Recensione tratta da “Il Saporario – Milano” de La Pecora Nera Editore.

Condividi
La Pecora Nera

Innanzitutto perché Pecora Nera? Perché vogliamo essere una voce fuori dal coro nel mondo dell’enogastronomia. E’ sotto gli occhi di tutti quello che sta avvenendo con la cucina e il vino da tempo diventati un fenomeno di massa e di costume: gli interessi economici sono cresciuti a dismisura e gli investimenti pubblicitari “guidano” ormai gran parte dei contenuti dell’editoria di settore. Il nostro punto di forza è il non avere conflitti di interesse con i soggetti valutati in modo critico nelle nostre guide, così da poter scrivere nell’interesse unico del lettore. Per scriverci: info@lapecoranera.net

Ultimi articoli

Continuano gli attacchi hacker alla Regione Lazio

"Questa notte i sistemi informativi della Regione Lazio hanno subito e respinto l'ennesimo attacco, resta…

3 Agosto 2021

“Non odiare” vince l’Arco d’Oro di Est Film Festival 2021, a “Il caso Braibanti” va l’Arco d’Argento

Mauro Mancini si aggiudica il premio Creval per il miglior Lungometraggio, Carmen Giardina e Massimiliano…

3 Agosto 2021

Cena sul caliscendi con menu “tutto non comprato”

Di Dom Serafini I "caliscendi" sono nove e sparsi lungo il chilometro (circa) del Molo…

3 Agosto 2021

Happy Holidays

Le pubblicazioni della rubrica riprenderanno il 20 settembre. Auguro a tutti di trascorrere buone vacanze!…

2 Agosto 2021

Netflix: le serie sull’invecchiare sorridendo!!

di Tiziana Buccico Finalmente tra le tante angosce e i tanti mutamenti che questa emergenza…

2 Agosto 2021

Georges Perec cruciverbista, anzi, enigmista

Lo scrittore francese Georges Perec fu un abile e prolifico autore, non soltanto di romanzi;…

31 Luglio 2021