Roma: Cus Cus, cucina multietnica

L’insegna rimanda direttamente al protagonista assoluto del locale, il cous cous, piatto di origine nordafricana ma diffuso anche nella Sicilia occidentale, zona di origine della titolare. La specialità viene qui servita in ciotole di due grandezze, media o grande, accompagnandosi a uno dei sughi del giorno indicati sulla lavagna situata dietro il bancone, a rotazione a seconda della stagione.

Per la nostra pausa abbiamo optato per quello con zuppa di pesce, un ricchissimo e abbondante piatto unico in cui dominavano dei gamberoni freschi; meno interessante quello con maiale all’arancia, in cui la nota acida dell’agrume non si abbinava perfettamente alla carne. Tra i pochi piatti diversi dal cous cous, abbiamo assaggiato l’ottima insalata di arance e finocchi con pesce spada alla palermitana, mentre come dessert una deliziosa granita all’arancia con brioche calda. Per quanto riguarda il bere, c’è una discreta selezione di birre artigianali, vini siciliani e cocktail. Disponibile anche il servizio take away.

Roma Cus Cus, cucina multietnica

Cus Cus: ambiente

I semplici arredi richiamano i colori caldi della Sicilia; nell’unica sala sono disponibili alcuni tavolini tondi e dei piccoli sgabelli.

Servizio: Cordiale e ben disponibile a spiegare i piatti. L’ordinazione viene fatta al bancone e i piatti vengono serviti al tavolo dal personale.

Voto 4/5

Cus Cus, Via Arezzo, 39 – Roma. Telefono 06/97997519

Recensione tratta da La Pecora Nera Editore

Condividi
La Pecora Nera

Innanzitutto perché Pecora Nera? Perché vogliamo essere una voce fuori dal coro nel mondo dell’enogastronomia. E’ sotto gli occhi di tutti quello che sta avvenendo con la cucina e il vino da tempo diventati un fenomeno di massa e di costume: gli interessi economici sono cresciuti a dismisura e gli investimenti pubblicitari “guidano” ormai gran parte dei contenuti dell’editoria di settore. Il nostro punto di forza è il non avere conflitti di interesse con i soggetti valutati in modo critico nelle nostre guide, così da poter scrivere nell’interesse unico del lettore. Per scriverci: info@lapecoranera.net

Ultimi articoli

Il governo ha approvato un nuovo decreto sulle riaperture

Il governo ha approvato un nuovo decreto sulle riaperture. Da domani il coprifuoco viene spostato…

18 Maggio 2021

Lettera immaginaria di un bambino palestinese

Cara Europa caro Mondo caro Onu ma soprattutto cari bambini, sono un bambino palestinese, sono…

18 Maggio 2021

Il giorno con più morti a Gaza mentre falliscono gli sforzi per un cessate il fuoco

Il giorno con più morti a Gaza mentre falliscono gli sforzi per un cessate il…

17 Maggio 2021

COVID-‘19 (anzi ‘21): Si è detto tutto? Si è detto troppo!

È passato anche il 1° maggio, festa del lavoro che anche quest’anno non c’è, aspettando…

17 Maggio 2021

“Piacere, io sono Giorgia”: le radici, le idee di Giorgia Meloni

Stavo leggendo il libro di Giorgia Meloni “Io sono Giorgia”, edito da Rizzoli, quando la…

17 Maggio 2021

Stella…

Seduta sulla sabbia, jeans, le mie inseparabili scarpe da ginnastica, canotta bianca, ancora non fa…

17 Maggio 2021