La pecora nera

Torino: Trattoria La Madia

Il locale è situato alle pendici della collina piemontese e già nell’accoglienza iniziale si percepisce l’attenzione al cliente: lo spazio è ridotto ma i pochi coperti e i tavoli ben distanziati rendono il contesto intimo e piacevole. Il cuoco è stato per anni il sous-chef di uno dei ristoranti piemontesi più conosciuti nella cintura di Torino, il Fra Fiusch, per poi intraprendere un percorso più innovativo in questa “trattoria” aperta alcuni anni fa.

Torino: Trattoria La Madia (facebook.com)

Dopo un particolare amuse bouche composto da una cubotto di maialino con gambero crudo, taccole e sfoglia di riso, elegante e nel contempo saporito, abbiamo assaggiato un buon antipasto, gustoso al palato e bello da vedere: il piatto era la rappresentazione di un giardino il cui terreno era composto da un trito di pane nero e polvere di olive, dove “crescevano” croccanti verdure di stagione e fiori edibili, ma l’elemento più originale era l’uovo popcorn, cioè un uovo cotto a bassa temperatura, impanato in una granella rustica e poi fritto. Abbiamo proseguito con degli squisiti ravioli ripieni di ricciola accompagnati da una salsa di porri e gamberi, sovrastati da una scenica quanto adeguata “aria di mare” che esaltava i sapori del piatto, e con un ottimo petto d’anatra con biete e salsa al caffè, dove quest’ultima accompagnava perfettamente la carne precedentemente arricchita di polvere di caffè.

Abbiamo concluso con la meringa di zabajone ghiacciata, piatto che scopriamo essere il cavallo di battaglia nella carta dei dolci dello chef, prodotto sifonando lo zabajone e utilizzando poi l’azoto liquido per darne la consitenza esterna di una meringa e lasciare l’interno liquido e fresco, ma senza pregiudicarne il sapore: il risultato è stato senza dubbio indimenticabile.

Trattoria La Madia: ambiente

Il ristorante è di dimensioni contenute, con una sola sala e l’arredo semplice ma elegante; il numero ridotto dei coperti rende l’ambiente gradevole e non rumoroso, adatto per una cena in coppia.

Servizio: L’accoglienza, così come l’impiattamento, sono curati nei minimi dettagli, con il personale di sala attento, cortese e molto preparato.

Voto 4/5

La Madia, Corso Quintino Sella, 85/A – Torino. Telefono 011/8190028.

Recensione tratta da “Il Saporario – Torino” de La Pecora Nera Editore.

Condividi
La Pecora Nera

Innanzitutto perché Pecora Nera? Perché vogliamo essere una voce fuori dal coro nel mondo dell’enogastronomia. E’ sotto gli occhi di tutti quello che sta avvenendo con la cucina e il vino da tempo diventati un fenomeno di massa e di costume: gli interessi economici sono cresciuti a dismisura e gli investimenti pubblicitari “guidano” ormai gran parte dei contenuti dell’editoria di settore. Il nostro punto di forza è il non avere conflitti di interesse con i soggetti valutati in modo critico nelle nostre guide, così da poter scrivere nell’interesse unico del lettore. Per scriverci: info@lapecoranera.net

Ultimi articoli

Nerio Alessandri: 10 cose che ho imparato sulla vita

Il LinkedIn Top Post di oggi è di Nerio Alessandri, CEO & Founder Technogym, un…

5 Ottobre 2022

UE propone un nuovo Recovery Fund per far fronte al caro energia: Germania, Olanda e Austria sono contrarie

Il vertice europeo dei ministri dell’Economia in Lussemburgo si è concluso con un nulla di…

5 Ottobre 2022

Gli ucraini sfondano anche a Sud

Le forze ucraine hanno sfondato il fronte anche a Sud, ora marciano verso Kherson. I…

4 Ottobre 2022

Risparmio energetico e smart metering: lo studio di Hermes Centro Studi Europeo

Parliamo di risparmio energetico e di come migliorare la consapevolezza dei propri consumi con l’adozione…

4 Ottobre 2022

Lula e Bolsonaro vanno al ballottaggio

In Brasile Lula e Bolsonaro andranno al ballottaggio. Al primo turno l’ex presidente si è…

3 Ottobre 2022

La Germania si fa un tetto al prezzo del gas per conto suo, Draghi furibondo, l’Europa a pezzi

Il cancelliere tedesco Scholz annuncia un maxi-intervento da 200 miliardi in Germania per affrontare il…

30 Settembre 2022